#RicetteInGranelli · Una torta Margherita speciale

Avete presente quelle torte bellissime che vedete sempre sui blog e su instagram?
Ecco, io non sono del tutto capace a prepararle.

O meglio, succede sempre qualche disastro con il forno. Sarà sbadataggine, sarà che sbaglio piccoli accorgimenti, e quella che doveva essere la torta perfetta risulta, a stento, mangiabile.

Quella mattina mi sono svegliata proprio con la voglia di fare una torta bella, di quelle perfette che è quasi un peccato tagliarle in varie fette e tanto buona e soffice da non poter smettere di gustarla.

Così, Le Soffici di cameo mi sono venute in soccorso. Si tratta di impasti freschi, già pronti, preparati con ingredienti di qualità, ideali per preparare una torta unica per bontà, gusto, sofficità e profumo. Da realizzare con grande facilità e in tempi molto rapidi!

Cosa serve?
Una busta di Le Soffici cameo al gusto Margherita e una teglia da 26 cm.
Basta aprirla e mettere il contenuto nella tortiera. La base è pronta in una mezz’oretta circa (occhio al vostro forno, il mio ogni tanto fa scherzi!), lasciatela raffreddare e siamo pronti a procedere.
Estremamente semplice e facile da personalizzare, come più vi piace!
Il profumo, in casa, è davvero meraviglioso: un valore aggiunto per chi ama l’atmosfera calda del forno acceso e l’aroma delle torte appena sfornate.

DSC_0396-2

Come farciamo e rendiamo unica La Soffice Margherita di Cameo?
Una crema composta da:
· 250 gr di formaggio spalmabile
· 50 gr di panna
· 100 gr di zucchero a velo
· essenza di vaniglia

Alternata a:
· Marmellata o conserva di frutti di bosco
· cookies tritati o crumble

DSC_0436-4

E allora si procede così.
Si impugna il coltello e, pensando fortissimo al nonno pasticcere, cominci a dividere in due la torta Margherita. Fai in modo che le due parti siano piuttosto simili e regolari.
Guardi i due strati perfettamente lineari e ti compiaci non poco del risultato.
Le Soffici di cameo si tagliano con grande facilità, ve lo confermo.
La lama affonda e non fa nessuna fatica. Avete mai provato a tagliare una torta con il filo di cotone?
Io ancora no, al prossimo esperimento vi faccio sapere.

Certo, nonno non l’avrebbe mai fatto.
Aveva una pasticceria meravigliosa, io ci abitavo proprio sopra.
Svegliarsi con il profumo dolce che attraversava la finestra era un sogno a occhi aperti e Le Soffici di cameo me lo hanno riportato alla mente, perché sanno di sapori buoni e antichi, un po’ come la torta che si preparava con la nonna (nel mio caso con il nonno) nei pomeriggi di pioggia. Ogni boccone era un conforto, un abbraccio soffice, una carezza delicata, segno di amore e dedizione.
Da piccola correvo giù dalle scale fino al suo laboratorio in attesa di vedere quali delizie erano state preparate e, ora, sfornare la Torta Margherita, così perfettamente dorata, alta e soffice mi ha riportato dentro quel luogo. Proprio come una volta.
Ed è come essere sempre vicina a lui, come un filo diretto con chi mi ha cresciuto tra sbuffi di farina e pizzichi di zucchero.

E ora vi giuro che la smetto con questi amarcord, scusate.

DSC_0414-3

Gli strati vanno alternati in questo modo, secondo la scienza di Claudia:
Torta margherita, crema alla vaniglia, marmellata ai frutti di bosco, crumble di biscotti.
E via andare fino a quando non finite tutto.
Buona regola vuole che non si lasci niente, pulite anche il cucchiaio mi raccomando.
Il connubio risulta perfettamente bilanciato.
La crema leggermente acidula, gli strati morbidi e leggeri, la marmellata dolce e i biscotti che aggiungono quel croccantino in più.

Il connubio risulta perfettamente bilanciato.
La crema leggermente acidula, gli strati morbidi e leggeri, la marmellata dolce e i biscotti che aggiungono quel croccantino in più.
Nonno, sii fiero di me (e di Cameo).

DSC_0475-7

E’ semplicemente perfetta.
Nonno, sii fiero di me (e di cameo)!
Vi dirò di più: ho provato a farla anche con crema al mascarpone variegata al caffè.
Una goduria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...