#2 – Elena

Sono stati i suoi occhi a colpirmi. Era un sentimento bello quello che traspariva dalle sue pupille, leggermente nascoste dalle ciglia che guardavano all’ingiù.

Un sorriso timido di chi, della semplicità, ha fatto uno stile di vita; una treccia ordinata le raccoglieva i capelli e i piedi nudi erano a contatto con il pavimento fresco.
Avete presente una gonna libera che balla in balia del vento? Semplice libertà.

DSC_3743-1-2L’Olivella è il suo nido. Un nido che sa di famiglia e di bambini che corrono inseguiti dai nonni. Ha quel profumo di tradizione che ti abbraccia appena varchi la soglia.
La storia di quelle mura comincia tanti anni fa, è stato il bisnonno argentiere a comprare la falegnameria da cui tutto è partito.
Dismessa in via Bara all’Olivella, quella falegnameria è diventata il posto giusto nel mondo per l’amore di una famiglia. La nonna da piccola percorreva le stesse mattonelle che i piedi di Elena sfiorano adesso.


La sua voce è flebile, quasi a non voler farsi sentire da orecchie indiscrete chiuse a quelle storie belle, tesori che non tutti hanno la fortuna di vivere. Donatele con attenzione a cuori freschi di armonia.
Piedi nudi, un po’ come la sua anima. Quegli occhi sono così limpidi da impaurire chi è abituato ai filtri.
Vive a piedi nudi sentendo il mondo un po’ più suo, funziona così. Funziona che chi annulla il limite tra terra e corpo finisce per vivere senza porsi confini.
Mi parla dei suoi viaggi, tanti e non sempre in compagnia. Ha gli occhi pieni di emozioni da paesi lontani.
E’ il Messico, la scelta del posto più bello visitato fino ad ora. Mi parla di Marocco, di Francia e di Thailandia, quest’ultima accompagnata solo dallo zaino e dallo spirito di voler vivere più veloce di quanto corra il tempo.  Mi parla di un mondo lontano che posso quasi toccare con la punta delle dita attraverso le sue parole.

DSC_3781-1

Vivere il mondo senza pesi legati alla caviglia ti fa capire il valore di quei posti che chiami casa. Di quei posti che ti capiscono prima di che tu possa chiedere. Di quei posti che a volte sono occhi, labbra, cuori.
Sorride dolce, mi racconta della nonna e di quel gelo di melone che abitava le estati di tutta la famiglia.
Un pentolone, grandissimo agli occhi di una bimba con le gote rosse, pieno di quel dolce che riflette completamente l’aura di Elena: semplice e delicata.
Aiutavamo a raccogliere i gelsomini per aromatizzare l’acqua, mi dice. E io la vedo, la vedo lì a correre insieme agli altri piccoli di casa in cerca di quei petali bianchi e correre ancora più veloci, tra le risate e i dispetti, verso la cucina.

Mi guarda, gli occhi furbi e svegli di quella bimba che si nascondeva tra le gonne della nonna.
– Li vuoi gli ingredienti? L’ho un po’ modificata.
E io mi sento un po’ una furfante che ruba i segreti ai grandi in cucina.

Ingredienti:
1l di succo di anguria
una decina fiori di gelsomino
100gr di zucchero di canna
80 gr di amido

DSC_3834-1-2.jpgElena ha la violenza del vento mentre a mare cerchi di respirare il sale. Il suo essere scivola lento accarezzando tutto quello che ha intorno. La delicatezza nei suoi gesti, la fragilità delle sue dita che avvolgono i Lisianthus che ha comprato apposta per il nostro incontro, i suoi capelli ruvidi ammaestrati in una treccia.
Elena è una di quelle anime che riescono a sollevarti anche solo porgendoti un sorriso.

E’ così che vado via, con le labbra sporche di anguria. Un po’ più bambina, un po’ più leggera, un po’ più consapevole che guardare fuori è il modo migliore per guardarsi dentro.

 

One thought on “#2 – Elena

  1. I fiori, il cibo, le tradizioni, le ceramiche per terra, i piedi nudi. Sono in Campania lo sai, ma ai miei occhi potrebbe essere tranquillamente casa dei miei nonni. Quando i sentimenti sono puliti, le storie e le anime sembrano un po’ tutte uguali alle nostre ❤

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...